Vanessa Kade, vittoria da record!

Per chiunque frequenti o abbia frequentato il mondo del poker online nell’ultima dozzina d’anni, il Sunday Million di PokerStars è il torneo dei sogni. Milioni di persone lo hanno giocato, sognando di centrare il successo della vita. Relativamente pochi lo hanno vinto, se si considera che dal 2006 a oggi ne sono state giocate quasi 800 edizioni. Proprio per celebrare il 15° anniversario del torneo, PS ha organizzato una edizione davvero speciale, con 12,5 milioni di dollari garantiti e almeno due premi milionari. Gli ingressi sono stati ben 69876 e ad emergere in questo field pauroso è stata una donna: Vanessa Kade.

Vuoi fare il salto di qualità nei tornei di poker? Dai un’occhiata al Corso MTT Basic di UG, tenuto da Enrico Camosci e Stefano Terziani!

Chi è Vanessa Kade, vincitrice del Sunday Million dei record

Canadese, ex produttrice per Disney e Lucas Film, dal 2014 si dedica al poker. La Kade era salita agli onori delle cronache a fine 2020 per una polemica con Dan Bilzerian e la room GGPoker. Quest’ultima aveva ingaggiato Bilzerian come ambasciatore, mossa questa aspramente criticata da Kade. Per tutta risposta, Dan l’aveva pesantemente offesa su Twitter, definendola “ho” (espressione gergale che equivale a “prostituta”). Ne è seguita una lunga polemica, poi sfociata nella chiusura da parte di GGpoker dell’account affiliate di Vanessa. Ciò avvenne l’8 marzo e l’effetto fu dirompente, poiché la Kade aveva definito misogino Bilzerian e chiunque si metta in affari con lui. Dunque, proprio nella giornata internazionale della donna, la room aveva reagito schierandosi con Dan e ritenendosi per giunta offesa dalle accuse di Vanessa.

Ne è seguita una polemica infinita su Twitter, con ACR (room rivale di GGPoker) che ha colto la palla al balzo ingaggiando Vanessa Kade come testimonial. Appena qualche giorno più tardi Vanessa, con il nickname “Niffller”, emerge tra i quasi 70mila iscritti al Sunday Million di PokerStars, riportando una vittoria che vale 1,5 milioni di dollari.

Nessun deal, nessun compromesso: è nata una stella?

Nonostante una differenza di 500mila dollari tra primo e secondo posto, Vanessa non ha mai chiesto o accettato deal durante il tavolo finale. Un atteggiamento che conferma il carattere risoluto della canadese, già apparso con chiarezza nei mesi scorsi di lunga polemica con Dan BIlzerian e GGpoker. Questo successo può dare il “la” a una nuova carriera, per una donna di talento e carattere che non molla mai, nemmeno di un centimetro.

Se consideriamo infatti la spiccata sensibilità che esiste oggi in merito alla parità dei diritti delle donne, una figura come quella di Vanessa Kade – capace di farsi rispettare sia al tavolo da poker che fuori – può cavalcare il momento e, se si giocherà bene le sue carte, diventare un personaggio di primissimo piano.