Dario “quasi” senza limiti: si arrende solo a Wiktor ‘limitless’ Malinowski

Dario Sammartino

Con il piglio e la sicurezza di sempre, Dario Sammartino ha sfiorato un altro grandissimo colpo negli MTT online. Dalla sua dorata vacanza caraibica a St. Marteen, Dario ha lasciato il segno con un secondo posto da oltre 300mila dollari.

L’occasione era fornita da questo torneo High Roller da 10.300$ del Super Million$, serie in corso sulla room di GG Poker. Dei 184 ingressi al torneo, alla fine del day 1 erano rimasti in 9, con diversi nomi di grido a impreziosire l’ultimo atto: David Peters, Ami Barer, Wiktor “limitless” Malinowski, Lukas Reeves e poi lui, Dario Sammartino. Il nostro partiva dalla quarta posizione del chipcount, con una dotazione di quasi 50 bb.

Per l’occasione University of Gaming ha approntato una diretta streaming sul suo canale ufficiale Twitch, con il commento live di Mattia Festa.

Dario Sammartino vs “limitless”: rimonta sfumata

Dario ha sfruttato quasi ogni occasione propizia per salire in chips, in una diretta che ha avuto momenti davvero spettacolari, tra fortuna e sfortuna. Sammartino è riuscito ad arrivare in heads up contro Wiktor “limitless” Malinowski, che partiva in largo vantaggio con 14,5 milioni contro circa 3,5 milioni. Con pazienza certosina Dario era riuscito a riequilibrare il confronto, arrivando praticamente pari stack con il rivale. Poi ci sono stati un paio di colpi favorevoli al russo che hanno fatto precipitare di nuovo Sammartino allo status di short stack, per poi capitolare in questa mano

Vittoria piena mancata, ma rimane comunque un grande successo per Dario Sammartino, che aggiunge 312.889$ alle sue vincite in questa prima parte di 2021 davvero prodiga di soddisfazioni per lui. Alla fine del torneo Dario si è intrattenuto con Mattia Festa e tutti i follower del nostro canale Twitch, come vedete nell’immagine di copertina. Sammartino ha risposto ad alcune domande e parlato di alcune mani chiave, nonostante la “affumicatura” per il successo appena sfuggito. Sì, perché tutti noi staremmo pensando a goderci i 312mila dollari vinti, lui invece è rammaricato non tanto per gli 82mila dollari di differenza tra primo e secondo posto, quanto per la brama di arrivare davanti a tutti che caratterizza i cavalli di razza anche nel poker.